Home PageArticolo rivistaLa Psicoterapia Adleriana Classica del Profondo. Incontro con la Scuola di San Francisco

Spina S.
Pubblicato nel numero: Anno XXXX Luglio - Dicembre 2012 - Numero 72
Parole chiave: Processo psicoterapeutico, Sentimento di comunità, Psicoterapia Adleriana Classica del Profondo, Finzione, Spiritualità

La Psicoterapia Adleriana Classica del Profondo. Incontro con la Scuola di San Francisco

image_pdfimage_print

072_Simone Spina_ITA

Articolo disponibile in allegato: DOWNLOAD PDF

ABSTRACT

La Psicoterapia Adleriana Classica del Profondo (CADP), una psicoterapia contemporanea creativa da cui trarre ispirazione, che aderisce al nucleo originale della teoria di Alfred Adler, è gradualmente maturata nella sua forma attuale grazie ai contributi di Kurt Adler e di alcuni Adleriani meno noti come Lydia Sicher, Anthony Bruck, Alexander Muller, Erwin Wexberg, Alexander Neuer, Sophia de Vries.

Henry Stein, allievo di Sophia De Vries e di Anrhony Bruck, detiene attualmente il lignaggio diretto del pensiero di Adler, pur avendolo arricchito con notevoli contributi, tra i quali l’integrazione con la visione Maslowiana del funzionamento umano ottimale e con un adattamento del Metodo Socratico, giungendo alla completa descrizione del processo diagnostico dello Stile di Vita così come lo attuava Adler stesso e alla traduzione inglese completa delle sue opere.

Lo scopo di questo lavoro è quello di condividere con la comunità adleriana italiana alcune riflessioni personali circa le profonde implicazioni tecniche, etiche e spirituali del tornare alla teoria originale di Adler, in particolare per quanto riguarda la sua Teoria Finzionale e il Sentimento di comunità. Il grande potenziale di questo approccio psicoterapico è divenuto per me evidente nel corso di discussioni settimanali con il Dr. Stein nell’ambito di un percorso didattico per diventare  analista ad orientamento adleriano classico.

Condividi su