Sentimento sociale: una proposta di articolazione sistematica in relazione alle neuroscienze


Articolo disponibile in allegato

084_f_amianto

ABSTRACT




Sentimento d’inferiorità e sentimento comunitario nel concetto adleriano della dinamica duale


Articolo disponibile in allegato

EIFE, G. (2018), Inferiority Feeling and Community Feeling in Adler’s Concept of the Dual Dynamic, in Adlerian Year Book 2018, pp. 89-102, ASIIP, London (UK).

Traduzione italiana di Micaela Aureli

084_g_eife

ABSTRACT




L'intreccio dei vari tipi di linguaggio con il sentimento di comunità: dalla savana (anzi dal fiume) allo studio dello psicoterapeuta


Articolo disponibile in allegato: DOWNLOAD PDF

077_De Dionigi

ABSTRACT

Il linguaggio verbale si è sviluppato dal linguaggio gestuale di scimmie antropomorfe. Questa evoluzione è stata guidata dalla necessità di far fronte ad emozioni e atteggiamenti, che ha portato ad un miglioramento della comunicazione e alla nascita dell’empatia. Tuttavia, lo sviluppo del sentimento sociale potrebbe aver risentito del numero di Dunbar, che potrebbe spiegare l’aggressività e la violenza tra i gruppi. A questo riguardo, è possibile che l’acquisizione del linguaggio verbale sia correlata alla nascita della schizofrenia. Infine verranno proposti i possibili usi del linguaggio come un incoraggiamento per una proficua collaborazione in psicoterapia.




Il centro di Formazione Musicale (CFM) di Barasso: un modello di cultura musicale che riflette il senso adleriano della socialità


Contributo presentato al XXIII Congresso Nazionale S.I.P.I.- “La rete delle funzioni compensatorie nella teoria e nella prassi adleriane”, Milano, 2012

Articolo per esteso non disponibile. Consulta l’abstract book del CONGRESSO, sezione ALTRI CONTRIBUTI / ABSTRACT BOOK CONGRESSI NAZIONALI S.I.P.I.




Una Scuola adleriana possibile. L'esperienza pavese


067_CD_Molina-Speroni

Articolo disponibile in allegato: DOWNLOAD PDF




L'esperienza onirica può essere al servizio del sentimento sociale? Nuove prospettive alla luce dei più recenti studi neuropsicologici


CD_065_Sini et Alii

Articolo disponibile in allegato: DOWNLOAD PDF




ARTE E CULTURA: Il seme del melograno sul carro d'oro di Ade trainato da nere cavalle


043_Arte e Cultura

Articolo disponibile in allegato: DOWNLOAD PDF

 




EDITORIALE: La "vita comunitaria", il "senso sociale", il "sentimento sociale" e le nuove epistemologie


053_editoriale_ITA

Abstract disponibile in allegato: DOWNLOAD PD




Sentimento sociale e comportamento altruistico. Contributo di ricerca in una cornice di psicologia di comunità


053_Cosimo Varriale_ITA

Articolo disponibile in allegato: DOWNLOAD PDF

 




La Psicoterapia Adleriana Classica del Profondo. Incontro con la Scuola di San Francisco


072_Simone Spina_ITA

Articolo disponibile in allegato: DOWNLOAD PDF

ABSTRACT

La Psicoterapia Adleriana Classica del Profondo (CADP), una psicoterapia contemporanea creativa da cui trarre ispirazione, che aderisce al nucleo originale della teoria di Alfred Adler, è gradualmente maturata nella sua forma attuale grazie ai contributi di Kurt Adler e di alcuni Adleriani meno noti come Lydia Sicher, Anthony Bruck, Alexander Muller, Erwin Wexberg, Alexander Neuer, Sophia de Vries.

Henry Stein, allievo di Sophia De Vries e di Anrhony Bruck, detiene attualmente il lignaggio diretto del pensiero di Adler, pur avendolo arricchito con notevoli contributi, tra i quali l’integrazione con la visione Maslowiana del funzionamento umano ottimale e con un adattamento del Metodo Socratico, giungendo alla completa descrizione del processo diagnostico dello Stile di Vita così come lo attuava Adler stesso e alla traduzione inglese completa delle sue opere.

Lo scopo di questo lavoro è quello di condividere con la comunità adleriana italiana alcune riflessioni personali circa le profonde implicazioni tecniche, etiche e spirituali del tornare alla teoria originale di Adler, in particolare per quanto riguarda la sua Teoria Finzionale e il Sentimento di comunità. Il grande potenziale di questo approccio psicoterapico è divenuto per me evidente nel corso di discussioni settimanali con il Dr. Stein nell’ambito di un percorso didattico per diventare  analista ad orientamento adleriano classico.